Ingegnere, architetto o geometra… Chi chiamare per iniziare a ristrutturare il mio appartamento?

Ingegnere, architetto o geometra… Chi chiamare per iniziare a ristrutturare il mio appartamento?

Ok, ci siamo! Abbiamo deciso, iniziamo a ristrutturare! Ma.. da dove cominciare? Chi contattiamo?

Se si vuole iniziare con il passo giusto senza perdere tempo è sempre bene affidarsi ad un tecnico, come abbiamo visto nel post precedente.

Ma quale tecnico?

Nel settore delle costruzioni sono molti i tecnici che si possono incontrare e coinvolgere a seconda del tipo si lavoro da effettuare: ingegneri, architetti, geometri, coordinatori della sicurezza, responsabili dei lavori, direttori lavori, interior designers, geologi, periti termotecnici, certificatori energetici…

Le principali figure del settore sono senza dubbio l’Ingegnere, l’Architetto ed il Geometra.

In Italia, dal punto di vista giuridico, le competenze di queste figure professionali sono tutt’altro che chiare e le tre figure tendono spesso a confondersi.

Una prima distinzione può essere fatta in base al titolo di studio ottenuto, all’iscrizione agli albi professionali e alla frequentazione di corsi di formazione abilitativi.

Vediamoli in dettaglio.

 

Ingegnere:

Si ha la qualifica di Ingegnere edile al raggiungimento della laurea magistrale in Ingegneria Edile/Architettura (quinquennale), o laurea triennale e successiva specialistica della durata di due anni, oppure Laurea in Ingegneria Civile (triennale) e successiva specialistica della durata di ulteriori due anni.

Si occupa di progettazione strutturale che comprende la progettazione e il calcolo delle strutture portanti di un edificio di qualsiasi tipologia, il consolidamento strutturale, la direzione dei lavori per le opere strutturali, i collaudi statici, le pratiche catastali.

Deve essere coinvolto quando la ristrutturazione coinvolgerà parti strutturali.

 

Architetto:

Si ha la qualifica di Architetto al raggiungimento della Laurea magistrale in Architettura o Ingegneria Edile/Architettura o laurea triennale e successiva specialistica delle durata di ulteriori due anni, oppure Laurea triennale in Gestione del Processo Edilizio oppure Scienze dell’Architettura.

Si occupa di progettazione architettonica, interventi di restauro, pratiche catastali.

Deve essere coinvolto quando deve essere presentato un progetto o deve essere data comunicazione di inizio lavori.

 

Geometra:

Fino a non molto tempo fa era possibile esercitare la professione di geometra semplicemente diplomandosi in un Istituto Tecnico per Geometri e sostenendo un praticantato della durata di almeno due anni. Attualmente, è invece richiesta una laurea triennale.

Si occupa di progettazione architettonica, pratiche catastali ed estimo.

Deve essere coinvolto quando deve essere presentato un progetto o deve essere data comunicazione di inizio lavori.

 

E le altre figure professionali? Vedremo in seguito l’importanza degli altri tecnici, stay tuned!

 

Capodarca Matteo Attila

Capodarca Matteo Attila

Consulente per imprese e privati, coordinatore della sicurezza di cantiere, tecnico di cantiere, imprenditore.
Capodarca Matteo Attila