Il mercato immobiliare a Bologna non cede

Il mercato immobiliare a Bologna non cede

27 aprile 2016

Come si comporta il mercato immobiliare a Bologna? E’ il momento di ricominciare ad investire? Meglio pagare l’affitto o acquistare casa ora? Cosa si vende in zona?

Già nella seconda metà del 2014 l’Agenzia delle Entrate segnalava un + 18,5% nel numero di compravendite residenziali rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel 2015 è stato confermato lo stesso trend in risalita nel numero di compravendite, confermato anche dagli studi Tecnocasa.

E’ quindi chiaro già da tempo che le cose sono migliorate rispetto a qualche anno fa.

 

Ma cosa succede ai prezzi delle abitazioni a Bologna?

I prezzi delle abitazioni, dopo anni di discesa, si sono stabilizzati e accennano a risalire. Il portale Immobiliare.it mostra una stabilizzazione prolungata, iniziata già nel dicembre 2014 (vedi grafico seguente).

Cattura vendita

E’ quindi difficile pensare di poter spuntare ancora prezzi migliori, i prezzi non scenderanno.

Anzi.. ad un’analisi più accurata del grafico, concentrandosi nel più recente periodo, si osserva un valore medio di circa 2.575 euro/mq a giugno 2015 ed un valore medio di circa 2600 euro/mq a marzo 2016. Il trend è quindi in risalita, lenta risalita ma comunque risalita.

Aspettare ancora prima di acquistare casa significa solamente rischiare di dover spendere di più il prossimo anno per poterla acquistare, perché i prezzi continueranno a salire.

 

Ma perché questa lenta ripresa dei prezzi?

Il primo motivo è che l’interesse per il mattone in Italia è sempre forte anche a causa delle poche alternative. Investire in un immobile significa anche mettere al sicuro i propri soldi dalle banche che non sono proprio viste di buon occhio.

Investire significa anche realizzare un sogno, mettere su famiglia, smettere di pagare l’affitto o anche affittare per avere una nuova fonte di reddito aggiuntiva. Chi vuole aspettare la pensione che non arriverà mai dopo aver pagato anni di contributi? Comprare una casa in età avanzata ed affittarla a studenti universitari significa anche crearsi una pensione da soli. E gli studenti nella città con la più antica università d’Europa non mancano oggi e non mancheranno domani.

Il secondo motivo è che le banche hanno ricominciato ad erogare prestiti più facilmente ed a tassi davvero bassi se paragonati ad alcuni anni fa. E’ quindi il momento ottimale per chiedere un mutuo.

 

Con più soldi in circolazione e più compravendite, per una normale legge economica, i prezzi salgono: maggiore la domanda, maggior il prezzo.

 

Ma allora è il momento buono per smettere di pagare l’affitto?

Beh, ecco la situazione degli affitti nella città di Bologna, sempre dal portale Immobiliare.it

Cattura affitto

Si nota che il prezzo degli affitti è in continua salita, ma questo cosa significa?

Questo significa che acquistare casa ora a Bologna è, per una famiglia, la soluzione per smettere di buttare soldi con l’affitto e, per un investitore, la soluzione per ottenere una maggiore rendita.

Comunque la si veda quindi, acquistare ora a Bologna significa comprare al minor prezzo storico, con il minor tasso di interesse possibile, con la maggiore possibilità di ottenere finanziamenti, con la maggiore possibilità di ottenere una rendita in crescita negli anni a venire.

Ma cosa acquistare in zona? Conviene acquistare un immobile datato dentro porta o piuttosto qualcosa di più nuovo in zona periferica? Conviene comprare un appartamento ridotto male a poco prezzo e ristrutturarlo o piuttosto qualcosa pronto chiavi in mano? Meglio un bilocale o qualcosa di più grande? Risponderemo a queste domande nel prossimo post.

Capodarca Matteo Attila

Capodarca Matteo Attila

Consulente per imprese e privati, coordinatore della sicurezza di cantiere, tecnico di cantiere, imprenditore.
Capodarca Matteo Attila